Studio PCB e Latte Materno

Nel progetto approvato da Regione Lombardia con Delibera n. X/141 del 17/05/2013, è stata prevista la realizzazione di un'indagine relativa all'esposizione dei neonati attraverso lo studio del latte materno. L'indagine è finanziata da Regione Lombardia e viene svolta dalla Agenzia di Tutela della Salute di Brescia in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità.

Lo studio ha l’obiettivo di misurare la presenza di sostanze inquinanti quali PCB e diossine nel latte materno di un campione di popolazione residente in alcuni comuni della provincia di Brescia per un totale di 80 donatrici: 40 residenti a Brescia città e Hinterland (Rezzato, Gussago, Val Trompia)  e 40 residenti nel territorio della Bassa Bresciana.

La ricerca non ha fini commerciali e la partecipazione allo studio è volontaria e non retribuita; l’adesione delle donne è finalizzata esclusivamente a favorire l’aumento delle conoscenze relative all’esposizione della popolazione ai contaminanti ambientali e alle possibili conseguenze sulla salute. Lo studio ha una finalità unicamente osservazionale rispetto all'esposizione dei neonati attraverso il latte materno e non mette in dubbio la raccomandazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità di allattare i bambini al seno in modo esclusivo almeno fino al sesto mese di vita.

Per informazioni :
tel. 0303838461 dalle 09.00 alle  12.00  dal lunedì al venerdì
Indirizzo e-mail: indaginiPCB@ats-brescia.it

 Locandina Studio PCB e Latte materno

Powered by DynamicSite - Hosted by Assyrus