Tempi di attesa prestazioni ambulatoriali

Modalità di prenotazione e come conoscere i tempi d'attesa

E' possibile usufruire dei nuovi servizi di prenotazione, resi disponibili grazie al SISS: il Sistema Informativo Socio Sanitario permette infatti di raccogliere centralmente le disponibilità di erogazione delle Strutture Sanitarie e le mette a disposizione su più canali. Chiamando il numero verde 800.638.638 da telefono fisso o il numero 02/999599 da telefono cellulare (la telefonata avrà il costo previsto dal piano tariffario di ciascun ente), si possono prenotare le visite mediche e gli esami specialistici in qualsiasi Struttura, pubblica o privata della Regione Lombardia, che ha aderito al servizio. Rimane comunque possibile continuare a prenotare visite ed esami, recandosi personalmente presso gli sportelli, telefonando o visitando il sito web delle singole Strutture Erogatrici.

La Carta Regionale dei Servizi (CRS) consente inoltre di accedere a servizi on line quali:

utilizzabili entrambi, attraverso la nuova modalità di accesso costituita da password e "codice usa e getta".
Ulteriori informazioni www.crs.regione.lombardia.it/sanita

Tempi medi di attesa delle Strutture Sanitarie

I tempi di attesa indicano il periodo che mediamente intercorre tra la data di prenotazione e quella assegnata per l'erogazione della prestazione sulla base di rilevazioni mensili, in cui le Strutture trasmettono i tempi di attesa reali. L'attendibilità dei dati forniti è certificata mensilmente dai Legali Rappresentanti delle Strutture e verificata periodicamente dalla ATS.

I dati inseriti si riferiscono esclusivamente alle prestazioni che sono oggetto di monitoraggio della rilevazione mensile dei tempi di attesa effettuata da Regione Lombardia e si riferiscono alla data del 08/03/2017.

La ricerca può essere effettuata per prestazione o solo per Struttura in modo da visualizzare la scheda con tutte le informazioni.




Elenco Tempi di Attesa

Struttura Prestazione Attesa Media GG

La gestione dei tempi di attesa

Prestazioni specialistiche ambulatoriali

Sulla prescrizione medica è necessaria la distinzione tra le prestazioni individuate come "prima visita o primo accesso/accertamento diagnostico" e quelle che si riferiscono alla continuità diagnostico-terapeutica o "controlli" (visite specialistiche, prestazioni o accertamenti diagnostici successivi alla prima visita, cioè i cosiddetti "controlli" o "follow-up").

Per tutte le prescrizioni contenti prestazioni di primo accesso è obbligatoria la codifica del campo classe di priorità.

Le classi di priorità applicabili alle prestazioni di specialista ambulatoriale sono le seguenti:

  • "U" (Urgente): nel più breve tempo possibile o, se differibile, entro 72 ore;
  • "B" (Breve): entro 10 giorni;
  • "D" (Differibile): entro 30 giorni per le visite ed entro 60 giorni per le prestazioni strumentali;
  • "P" (Programmata): per prestazioni programmate (da erogarsi in un arco temporale maggiore e comunque non oltre 180 giorni).

Nel caso in cui la classe di priorità non sia compilata dal prescrittore si sott’intende che la prestazione, per volontà implicita dello stesso, ricada nella categoria dei controlli.

Prestazioni di ricovero

Le classi di priorità applicabili alle prestazioni di ricovero sono le seguenti:

  • CLASSE A - Ricovero entro 30 giorni per i casi clinici che possono aggravarsi rapidamente al punto da diventare emergenti o da determinare grave pregiudizio;
  • CLASSE B - Ricovero entro 60 giorni peri i casi clinici che presentano intenso dolore o gravi disfunzioni o grave disabilità ma che non manifestano la tendenza ad aggravarsi rapidamente al punto di diventare emergenti né possono, per l'attesa, ricevere grave pregiudizio alla prognosi;
  • CLASSE C - Ricovero entro 180 giorni per i casi clinici che presentano minimo dolore disfunzione o disabilità ma che non manifestano la tendenza ad aggravarsi né possono, per l'attesa, ricevere grave pregiudizio alla prognosi;
  • CLASSE D - Ricovero senza attesa massima definita per i casi clinici che non causano alcun dolore, disfunzione o disabilità. Questi casi devono comunque essere effettuati almeno entro 12 mesi.

Diritti e doveri degli utenti

I diritti fissati dalla Normativa Nazionale e Regionale

  • Le liste di prenotazione devono rimanere aperte, in modo da garantire "la trasparenza" delle liste di attesa e fornire una risposta ai bisogni dei cittadini;
  • Le Strutture Sanitarie devono effettuare gli esami di laboratorio senza prenotazione, quindi con accesso diretto;

I doveri degli Utenti del Servizio Sanitario Regionale

  • Non prenotarsi presso più Strutture per la medesima prestazione;
  • Effettuare la prenotazione solo quando si è in possesso della prescrizione del Medico, completa di quesito diagnostico e classe di priorità dell'esame;
  • Comunicare tempestivamente l'impossibilità di potersi presentare ad una qualsiasi visita specialistica o altra prestazione in modo da consentire ad un altro Utente di usufruire del posto liberatosi in agenda.
  • Nel caso di mancato ritiro dei risultati degli esami e dei referti per prestazioni effettuate a carico del Sistema Sanitario Regionale, l'Utente è tenuto al pagamento dell'intera prestazione anche se esente.
Ultima modifica: 27/03/2017