"Con meno sale nel pane c'è più gusto e....guadagni in salute"

La riduzione dell'assunzione di sale con la dieta è un obiettivo di salute pubblica di estrema importanza: un consumo eccessivo determina un aumento della pressione che a sua volta induce il rischio di insorgenza di gravi malattie, come l'infarto e l'ictus.

Riducendo l'introito di sale si migliora la funzionalità renale e si aumenta la resistenza delle ossa, abbassando il rischio di osteoporosi.

L'ATS di Brescia, nel 2011, ha avviato l'iniziativa "Con meno sale nel pane c'è più gusto e... guadagni in salute"

Si tratta di un progetto promosso da Regione Lombardia in accordo con le Associazioni di categoria dei panificatori, volto a promuovere la produzione e il consumo di pane a ridotto contenuto di sale.

Ulteriori informazioni 

 Pubblicazioni e materiale di comunicazione

Con meno sale nel pane c'è più gusto e guadagni in salute Opuscolo rivolto alla popolazione con indicazione dei benefici derivanti dal consumare pane a ridotto contenuto di sale  Copertina opuscolo
Ultima modifica: 05/04/2017